Storia di Malta

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Malta, tra le più piccole isole del Mediterraneo, rappresenta un gioiello splendente che indica il confine sottile tra Europa ed Africa.

Questo piccolo arcipelago ha una storia incredibile, vari popoli attraccarono qui con i propri vascelli commerciali e di guerra. Prima dell'anno 1000 A.C., epoca in cui i Fenici colonizzarono Malta e la utilizzarono per i loro commerci nel Mediterraneo, Malta era abitata da popolazioni antiche, lontane temporalmente e che risalgono al neolitico circa 6000-4000 A.C.

FOTO TEMPLI MEGALITICI

Successiva ai fenici ci fu una breve dominazione greca che cambió il nome all'isola chiamandola Melita, successivamente cadde sotto il controllo di Cartagine. Intorno al 200 A.C. i romani, capendone l'importanza strategica la elevarono a Municipium. La presenza romana sull`isola é ancora visibile grazie a vari siti archeologici tra cui la Domus Romana scoperta nel 1881 vicino Rabat. Non solo Roma, ci fu la dominazione bizantina fino al IX secolo e successivamente gli arabi.

Foto Domus Romana.

Sbarcati a Malta nel 870 hanno influenzato e non poco la storia dell'isola. Durante il loro dominio, durato circa due secoli fino al 1091, tollerarono il cristianesimo, introdussero varie novitá nella vita agricola dell`isola con sistemi di irrigazioni innovativi ma la grande influenza fu nella lingua parlata dove gran parte della popolazione la adottó come lingua madre. Oggi infatti la lingua maltese il 70% delle parole é di origine araba cosí come la restante parte é di origine latina.

Terminata l`era araba inizió nel 1091 per i maltesi la dominazione normanna proveniente dal Regno delle sue Sicilie. Nel 1530 manna venne concessa "letteralmente" in affitto ai Cavalieri di Malta i quali nel 1565 resistettero all`assedio dei turchi. Fu in quel momento che l`isola venne fortificata ed in particolare Valletta e Birgu.

Differente sorte ci fu nel 1798 quando Napoleone occupo l`isola. I francesi non furono mai accettati dai maltesi, la ragione é semplice: essi saccheggiarono l`isola in particolare i beni dell`Ordine Sovrano dei Cavalieri di Malta comportandosi e soprattutto furono sempre avversi alla religione cattolica. In meno di due anni i maltesi organizzarono una rivolta armata grazie all`aiuto inglese e siciliano e spinsero i francesi a ritirarsi.

Da quel momento Malta divenne un possedimento inglese anche se i Borbone ne rivendicarono la sovranitá. Dal 1814 Malta divenne parte dell`Impero Britannico. A fine 800 a Malta si sviluppo un movimento indipendentista a favore del Regno d`Italia. Data emblematica é quella del 7 giugno 1919 quando i britannici spararono sulla folla. Gli inglesi ostacolarono in tutti i modi l`italianitá della maggioranza dei maltesi. Infatti nel 1934 l`italiano non fu piú la lingua ufficiale.

La nuova storia politica di Malta inizia il 21 settembre 1964 quando ottenne l`indipendenza mantenendo il Re d`Inghilterra quale monarca e un governatore con poteri esecutivi e al tempo stesso aderí al Commonwealth.

Il 13 Dicembre 1974 Malta divenne repubblica e 5 anni dopo la difesa militare dell`isola passó direttamente nelle mani maltesi e alla Repubblica italiana.

8 Marzo 2003 Malta entra a far parte dell`Unione Europea e nel 2008 entra all`interno dell`Eurozona.

 

Corsi di Inglese